Su Blog.Pmi.It

Virtualizzare le Raccomandate R/R

Nella diffusa ignoranza da parte dei tanti possibili utilizzatori Poste Italiane offre un comodissimo strumento per inviare le Raccomandate On-Line, anche da casa

Mio malgrado negli ultimi 3-4 anni sono diventato assai avvezzo alla spedizione di raccomandate.. Fortunatamente, giacché la mole di documentazione inviata è lievitata sempre più, la prospettiva di sopportare anche il tedio e la perdita di tempo all’Ufficio Postale è diventata parallelamente sempre più giustificata e tollerabile.

Tuttavia, onde ridurre al minimo – ossia soltanto per i malloppi da diverse decine di pagine – i tour allo sportello, ho trovato molto utile il servizio on-line delle Poste Italiane, che consente di spedire on-line raccomandate (R/R).

Tenuto pur conto di un’importante limitazione funzionale, cioè il fatto che la non apponibilità della firma in calce rende nulla tutta la corrispondenza (per es. giudiziaria) che, invece, la richiederebbe, tale servizio può sgravare gli adempimenti di un qualunque piccolo ufficio, anche domestico, dalla fastidiosa incombenza postale.

Il fattore che ho giudicato come più saliente nell’affidarmi al servizio on-line è stata la possibilità di spedire raccomandate a qualsiasi ora del giorno e da qualsiasi luogo – mi è capitato di inviarne una persino in coda in auto, dallo smartphone, così come ben prima o ben dopo il tradizionale orario di sportello.. –, il che lo rende, a mio avviso, quasi una scelta obbligata sia per coloro che necessitino di relegare ai tempi morti questo tipo di attività che, soprattutto, per tutti quelli che debbano potersi allargare sino all’ultimo momento materialmente – e legalmente, ad esempio per la partecipazione a concorsi ed appalti.. – disponibile per realizzare il proprio deliverable e trasmetterlo.

È davvero un peccato che, da un mio microsondaggio proprio con i professionisti che potrebbero sfruttarlo (ampiamente!), questo servizio sia sconosciuto ai più.. Anzi, è puro masochismo..!

(altri articoli scritti da Davide Cappelli per Blog.Pmi.it)