Worst Practices – (ultima revisione: 05/01/2014)

Snowmageddon all’italiana

Come uno sciopero dei trasporti nel prefestivo si è abbattuta sull’Italia una forte nevicata che ha, tanto prevedibilmente quanto era previsto il maltempo stesso, paralizzato il Paese.

Dalla Toscana il governatore promette vendetta per la debâcle su autostrade e trenovie mentre la Protezione Civile censura l’inerzia di istituzioni e privati verso le allerte; trattasi, insomma, del trito rituale dello scaricabarile, in cui tutti hanno colpa e pertanto nessuno ce l’ha. Nessuno, infatti – e qui, ormai, fanno capolino i patti di stabilità degli enti locali ormai finanziariamente prosciugati –, aveva probabilmente le risorse economiche per sostenere le spese di un caso comunque imprevisto – chi è che si prefigura una Firenze bloccata dalla neve..? – nella sua interezza.

C’è, tuttavia, un presidio, prima di tutto di tipo politico, che avrebbe di certo mitigato, almeno un pochino, i problemi logistici di – ricordiamolo.. – un giorno in cui molti ritornano a casa dai centri verso le periferie/province. Un presidio che, se culturalmente diffuso, avrebbe distolto dalle strade e dalle ferrovie un bel po’ (quantomeno) di impiegati. Un presidio peraltro popolare in tutto il resto del mondo proprio (anche) per tali evenienze.

Serve un suggerimento ulteriore per capire che si tratta del Telependolarismo?

Colosseo Innevato

Colosseo innevato il 12/02/2010